Laser Dentale a Erbio er YAG ad utilizzo professionale

Dentisti Laser
Laser Dentale a Erbium
 

Laser a Stato Solido Erbio Er-Yag

Sono stati i primi ad essere inventati e sono quelli più diffusi. Il materiale attivo è costituito da barrette di vetro o monocristalli drogati con opportuni atomi: sono, infatti, tali atomi a dar vita all’emissione stimolata mentre il vetro o il cristallo funzionano solamente come materiale ospitante.
Sono comunemente chiamati Yag laser (perché utilizzano un cristallo di granato d’alluminio e ittrio) e si differenziano per il metodo con qui questo cristallo viene drogato.
Ogni laser si differenzia per il sistema di elettroni e per il loro comportamento in eccitazione ed hanno quindi una diversa lunghezza d’onda.
Il sistema di pompaggio è ottico, in pratica all’interno della cavità c’è una lampada (ad impulsi o continua) che invia un flusso luminoso che viene convogliato sul materiale attivo.
La lampada emette una radiazione a largo spettro che viene assorbita, in parte, dal materiale attivo e darà vita all’emissione stimolata che poi si amplifica all’interno della cavità risonante.
I laser funzionano in regime continuo con potenze di decine di watt oppure in regime pulsato.

Laser Erbium Yag
Il laser Er-yag o Erbium yag è un laser a stato solido. Il suo mezzo attivo è un cristallo di granato sintetico di alluminio e ittrio drogato con atomi di Erbio.
Esso emette ad una lunghezza pari a 2940 nm e ciò spiega il suo peculiare assorbimento da parte dell’acqua. Per tale ragione il laser ad Erbio possiede notevoli capacità ablative nei confronti di svariate tipologie di tessuti che si contraddistinguono per il loro alto contenuto d’acqua, ovviamente a livello odontoiatrico l’attenzione è specialmente rivolta all’idrossiapatite delle strutture dentali ed ossee, perciò tale dispositivo è in grado di svolgere azioni ablative sia a livello dello smalto, che della dentina che del tessuto osseo.
Questo tipo di laser presenta diversi vantaggi sia clinici che in termini di comfort per il paziente come: minor dolore, assenza di vibrazioni durante l’esecuzione dei trattamenti e possibilità di operare, in alcuni casi, senza anestesia (ciò dipende anche dalla collaborazione e dalla soglia del dolore del paziente).
L’emissione del raggio non è continua, ma intervallata da pause (si dice che opera in modo Pulsato) e la frequenza di pulsazione è prefissata dalla casa produttrice.
Anche questo raggio non è visibile (emette nell’ infrarosso) ed è necessario un raggio guida per visualizzare il puntamento del raggio laser.

Per trasportare il laser al bersaglio ci sono differenti mezzi di conduzione:
- tramite fibra ottica a base di zaffiro o fluoruri, questo mezzo risulta maneggevole e semplice nell’uso.
- tramite fibra cava che se non utilizzata in maniera corretta è causa delle notevoli perdite di energia.
- tramite braccio articolato con tubi rigidi che utilizzano al loro interno un sistema di specchi per condurre il fascio. Questo sistema consente di trasportare bene l’energia, la complessa meccanica di cui è composto lo rende delicato poco maneggevole e sensibile agli urti accidentali.

Il laser Er-Yag può essere utilizzato con manipolo a contatto o non a contatto.
Con manipolo a contatto il laser viene condotto sino ad una punta in zaffiro sintetico, di svariate forme e dimensioni con punta spesso intercambiabile, adattabile a semplici manipoli.
Agisce con precisione sul tessuto e si utilizza in conservativa e nella chirurgia ablativa.
Con manipolo non a contatto il laser non tocca il bersaglio quindi è necessaria maggiore capacità, esperienza clinica e attenzione nell’uso. È necessario per poter agire correttamente porre il manipolo ad una ben determinata distanza.


Visualizza i Centri Dentali col Laser in Italia

 

Patologie
Laser Terapia

Laser per Estetica

Sbiacamento Dentale
Cura Della Carie
Tasche Gengivali
Innesto di Gengiva


Cerca il Dentista per Regione:

VALLE D'AOSTA
PIEMONTE
LOMBARDIA
TRENTINO ALTO ADIGE
FRIULI VENEZIA GIULIA
VENETO
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
MARCHE
UMBRIA
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA